Sicilia Orientale: pronti, partenza, via!

Sicilia.

Frinire di cicale, la calura estiva, terra arsa dal sole, ulivi, mare limpido e profumo di salsedine, città barocche incastonate nella roccia, arancini – cannoli – granite al limone – pomodori pachino, tramonti rosa, ritmi lenti, tempo sospeso. E poi…


Borghi marinari, bouganville, vino buono buono, brioche e gelato – panelle fritte – parmigiana di melanzane – la cassata, cielo blu blu senza nuvole, l’Etna che fuma, scorci e paesaggi che scorrono e rallegrano i pensieri.


Una settimana su e giù per la Sicilia Orientale mi ha fatto bene alla testa e al cuore.

Mi ha tolto pesi, resa leggera (non sulla bilancia!!!), mi ha fatto pensare al qui e ora.

Il caldo siciliano mi ha riscaldato. Letteralmente. Metaforicamente.

Mi sono sentita accolta. Coccolata.

La Sicilia mi ha voluto bene.

Ho camminato per i vicoli di Taormina e di Castelmola, meravigliandomi ad ogni angolo da cui scorgevo il mare. Mi sono quasi commossa a Marzamemi in Piazza Regina Margherita: una bomboniera la cui immagine mi ronzava in testa da tanto tempo. Ho sospirato a Ragusa Ibla, da quanta bellezza può esserci passeggiando in una città e nella sua storia. Da Ortigia non avrei più voluto andare via. Modica, Scicli e Noto mi hanno conquistata. Non c’è un pezzo di quest’angolo di Sicilia che non mi abbia emozionato…

#come arrivare

Per praticità, partendo dal Nord Italia abbiamo scelto un comodo volo low cost con Ryanair, Treviso/Catania e abbiamo noleggiato una macchina in aeroporto con Joyrent.

L’alternativa per chi ha più tempo a disposizione o vive in Centro e Sud Italia è quello di raggiungere la Sicilia via mare. I traghetti per la Sicilia sono numerosi con partenze dai principali porti del nord, centro e sud Italia e vi permettono di raggiungere l’isola a prezzi convenienti, con la vostra auto, l’ideale per poter girare in libertà.

#periodo

Prima settimana di luglio. Il tempo di dirci ‘si, lo voglio’ davanti ad amici e parenti in una location bucolica, come da nostri sogni, ed eccoci in poche ore pronti per il nostro primo viaggio da marito e moglie…

Temperatura: 38 gradi di caldo secco secco e leggermente ventilato (in ogni caso piacevole e ben lontano dall’umidità soffocante della Pianura Padana), il clima e il periodo ideale per prendersi una pausa e godere di questa splendida parte dell’isola, prima che sia letteralmente sommersa da turisti in vacanza.

#alloggi

Noi abbiamo fatto tappa in due posti a dir poco incantevoli, dividendo il nostro tour in due tappe.

I primi 3 giorni siamo stati ospiti di Ramo d’Aria, a Giarre. Un meraviglioso boutique hotel di campagna in cui rilassarci di rientro dalle nostre giornate tra Taormina e i piccoli paesi etnei. Un antico palmento ristrutturato e riconvertito in casa di campagna dal design raffinato all’interno di 6 ettari di agrumeto. Tra il mare e l’Etna, poche camere, una piscina spettacolare, un buon ristorante. Ordine. Leggerezza.


Gli ultimi 4 giorni ci siamo spostati nella Val di Noto e siamo stati accolti dalla calorosa ospitalità di Villadorata, una Country House a 5 minuti in macchina da Noto.

Letteralmente un’oasi di pace, in un tempo sospeso, una bolla di placida tranquillità in 11 ettari di campagna coltivata tra uliveti, mandorli, agrumi e un piccolo, prezioso vigneto da cui si ricava l’ottimo Chardonay Villadorata. Una piscina biodinamica, un ristorante a disposizione dei pochi ospiti con una meravigliosa terrazza sotto un pergolato che affaccia sulla campagna e che fa intravedere il mare in lontananza…sapori, colori e profumi di una Sicilia che ammalia.

Vai alla prima tappa del nostro viaggio: da Taormina ad Ortigia una cabrio e la vista sull’Etna (tra granite al limone, cannoli siciliani e arancini al ragù)

Vai alla seconda del tappa del nostro viaggio: Sicilia Orientale: la Val di Noto. Borghi barocchi, paesini marinari, cioccolato e dolce far nulla

 

2017@Viaggidiritorno. Tutti i diritti riservati

Annunci

3 pensieri su “Sicilia Orientale: pronti, partenza, via!

  1. Penso che non avreste potuto scegliere luogo migliore (e strutture migliori) per rilassarvi dopo il matrimonio il quale, diciamocelo, è un giorno bellissimo e che personalmente mi ha dato molte soddisfazioni, ma è pure una bella faticaccia😂 Foto splendide come sempre. Avete fatto sentire un po’ in vacanza anche me😍

    Liked by 1 persona

    1. Grazie Alessia! Eh già…il giorno più bello in assoluto, niente da dire ma effettivamente si e’portato dietro anche a buona dose di stress da organizzazione ed era assolutamente necessario rigenerarsi e rilassarsi. La Sicilia ci ha aiutati senza ombra di dubbio! Adesso però siamo di nuovo carichi e pronti al viaggio di nozze/tour de force 😂in Sud Africa!!! (Ricordo ancora che ti ho proprio ‘conosciuta’ così…chiedendoti info sul Sud Africa…😊)

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...