Il mio Sud Africa: emozioni di un viaggio Fly & Drive da Cape Town al Kruger Park attraverso le Winelands, la Garden Route e il Mpumalanga

Rientrati da poco meno di 24 h dal nostro viaggio di nozze ed è già ‘mal d’Africa’.

Le aspettative per questo viaggio erano alte: una pianificazione certosina di quasi un mese, un anno fa, dal rientro dal nostro viaggio nel Sud Est Asiatico; l’indecisione fino alla fine se fosse la meta giusta per la nostra ‘luna di miele’; il dispiacere di abbandonare l’Asia a favore di un altro Continente; amici e parenti perplessi: “non sarà troppo pericoloso?”, “non è troppo stancante?”, “perchè per una volta non andate a rilassarvi in qualche spiaggia caraibica?”etc. etc.

Congetture quasi del tutto superate in tempo zero…

(Il quasi è d’obbligo però e per scoprire il perchè vi rimando a questo post ‘come prepararsi per un viaggio in Sud Africa’).

IMG_6536

Il Sud Africa è un Paese eccezionale e meraviglioso in grado di regalare delle sensazioni uniche e profonde.

Qui, in Sud Africa, in un unico posto, ho trovato tutto quello c’è nella mia travel wish list, insieme ai posti che amo di più al mondo: gli spazi sconfinati degli Stati Uniti, i suoi Canyon e i suoi parchi naturali, l’Oceano e le spiagge della California e i paesaggi Nord Europei, il verde dei prati d’Irlanda, la Norvegia e le coste frastagliate della Cornovaglia, le atmosfere del Nord della Francia, un pò di Olanda e le colline Toscane della Val d’Orcia, e poi ancora… gli spazi deserti, le nostre montagne, i campi di colza.


IMG_6728IMG_6718IMG_7033IMG_7195

Per pensare al Sud Africa bisogna pensare a tutti i colori che possono venire in mente…ecco qui ci sono. Tutti assieme. Ad esplodere davanti e attorno a te. Un’esplosione di emozioni che ti trascina e ti inonda lo spirito, che trova pace sotto questi cieli infiniti e che sembrano coì vicini da poterli toccare con un dito. Il Sud Africa e’ un pensiero, quasi una preghiera: lo sono i suoi silenzi infiniti; i suoi tramonti e le sue albe con tutte le sfumature di rosa;  le nuvole rapide e la luce che cambia veloce veloce, le sue stelle e la sua luna, che brillano ancora di più.

E poi ci sono profumi e sapori che ti riportano con il cuore in Asia.

C’è tutto il mondo in un paese solo.

C’è quello, che semplicemente, qualcuno chiama “Mal d’Africa”.


“Il respiro del panorama era immenso. Ogni cosa dava un senso di grandezza, di libertà, di nobiltà suprema…Lassù si respirava bene, si sorbiva coraggio di vita e leggerezza di cuore. Ci si svegliava la mattina, sugli altipiani e si pensava: ‘ eccomi qui, è questo il mio posto’. (Karen Blixen)

Il nostro itinerario:

1° GIORNO

ITALIA – CAPE TOWN (via DOHA con Qatar Airways): imbarco da Venezia, volo notturno per Cape Town con scalo a Doha.

2°, 3°, 4° GIORNO: CAPE TOWN

Cape Town e il suo Waterfront, il quartiere Malese e di Boo Kaap e i panorami dalla Table Mountain, la Riserva Naturale di Cape Point, Costantia e i suoi vigneti, Camps Bay, la Hout Bay e le spiagge di Noordhoeck e Muizenberg.

IMG_6485

DSC_2936

DSC_3159

Hotel: MannaBay, di cui vi parlo in un post dedicato qui.

5° e 6° GIORNO: HERMANUS

Le scogliere e le spiagge di Walker Bay, Riserva Naturale Patrimonio dell’Unesco e l’avvistamento delle balene (uno dei posti che ho amato di più in assoluto)!


Hotel: The Marine

7°, 8°, 9° GIORNO: WINELANDS

Due giorni tra cantine e vigneti in questa bellissima zona, denominata la Toscana Sudafricana, tra Stellenbosh e Franshhoeck, circondata da una catena di monti, dove nascono i pregiatissimi vini Sudafricani, conosciuti in tutto il mondo.


Hotel: The Last Word

10° e 11° GIORNO: PANORAMA ROUTE

L’esperienza di un glamping (campeggio in tende di lusso all’interno della foresta nella riserva del Mpumalanga) e la visita ad una delle zone più antiche del pianeta: il Blyde River Canyon (uno dei Canyon più grandi al mondo), per un’immersione della natura.


Lodge: Summerfield Rose Retreat

12°, 13°, 14° e 15° GIORNO: KRUGER NATIONAL PARK

L’esperienza del Safari nella Riserva di Sabi Sands nel favoloso Kruger National Park per l’avvistamento dei Big 5 – leone, leopardo, rinoceronte, elefante e bufalo – ma anche ghepardi, cani selvatici e circa 200 altre specie animali autoctone della zona.


Lodge: Chitwa Chitwa

2017@Viaggidiritorno. Tutti i diritti riservati
Annunci

11 pensieri su “Il mio Sud Africa: emozioni di un viaggio Fly & Drive da Cape Town al Kruger Park attraverso le Winelands, la Garden Route e il Mpumalanga

  1. Che spettacolo Lucia! Quanta nostalgia di Cape Town! Non vedo l’ora che nostro figlio cresca ancora un po’ per tornare e vivere l’esperienza di un safari.. Non riesco neanche a immaginare l’emozione di trovarmi uno dei Big Five davanti!!
    Ciao cara, un abbraccio😘

    Liked by 1 persona

    1. A me sembra ieri che leggevo la tua esperienza a Cape Town e ti chiedevo info sulla città…il Safari e’ un’esperienza unica e fantastica, non immaginavo neanch’io che sarebbe stata così…a breve uscirà il post dedicato! E ovviamente ti auguro di poterla vivere presto anche tu presto come esperienza 😊

      Liked by 1 persona

    1. Cape Town è una città meravigliosa (trovi un post dedicato a questa tappa del viaggio) ed è solo un assaggio di tutto quello che è il Sud Africa…ma una città così, immersa nella natura, circondata dagli Oceani, sovrastata dalla montagna più antica sulla Terra…ecco…altra al mondo non ce n’è. Cape Town è unica.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...